SINGOLA PATTUIZIONE CONTRATTUALE, LO SCONTO IN NATURA CHE INCENTIVA LE VENDITE

SINGOLA PATTUIZIONE CONTRATTUALE, LO SCONTO IN NATURA CHE INCENTIVA LE VENDITE

SINGOLA PATTUIZIONE CONTRATTUALE

 

Lo sconto in natura che non rientra nelle manifestazioni a premio.

 

La singola pattuizione contrattuale è una di quelle attività promozionali che a differenza dei concorsi e delle operazioni a premio non rientra nelle manifestazioni a premio ma scopriamo assieme com’è necessario attuarla per rispettare la normativa.

Cominciamo con lo specificare che la finalità della singola pattuizione commerciale non dev’essere quella di premiare la generalità della platea dei clienti ma bensì, al contrario, di promuovere un contratto bilaterale migliorando le condizioni di vendita.

 

COSA DICE LA NORMATIVA

Lo sconto in natura è una riduzione del prezzo di compravendita che può anche essere corrisposto sotto forma di bene. A differenza dell’omaggio, lo sconto in natura è agganciato ad un’attività di compravendita. Il beneficiario avrà quindi diritto a ricevere il bene/lo sconto al raggiungimento di un determinato quantitativo di prodotti acquistati. I beni oggetto di sconto possono essere sia prodotti commercializzati dall’impresa che indice la promozione sia di natura differente e quindi acquistati da terzi. 

Perché lo sconto in natura rispetti la normativa è necessario che si verifichi quanto segue:

  • Dev’essere sottoscritta dalle parti una singola pattuizione contrattuale in cui viene specificato il valore dei prodotti da acquistare,  quello dei beni sconto riconosciuti e l’obiettivo di volumi di vendita / fatturato che determina la condizione di maturazione dello sconto,
  • la singola pattuizione deve avere una data certa che può essere garantita con l’invio tramite PEC,
  • il valore dei bene acquistati deve essere adeguatamente superiore al valore del bene concesso in sconto,
  • la  fattura d’acquisto deve riportare il valore originale dei beni acquistati e quello del relativo bene sconto Art 21 comma 2, lett.c del D.P.R. n.633/1972,
  • il bene sconto va riconosciuto / consegnato contestualmente o seguito del raggiungimento degli obiettivi predeterminati.

 

Essendo il bene incluso nel prezzo dell’acquisto, nel comunicare la promozione non va commesso l’errore di utilizzate le tipiche terminologie riportate nelle iniziative promozionali come premio, omaggio, vinci ecc

 

IN COSA SI DIFFERENZIA DA UN’OPERAZIONE A PREMI?

  • la promessa non è rivolta all’intera platea ma al singolo beneficiario
  • lo sconto dev’essere regolamentato da una pattuizione contrattuale 
  • ogni beneficiario deve avere obiettivi commerciali differenti 

 

TRATTAMENTO FISCALE

Gli sconti in natura, qualora gli stessi siano oggetto di specifica pattuizione contrattuale  non sono da assoggettare ad IVA – Art. 15 comma 1 n.2 del DPR n.633/1972 – questo perché il valore dei beni ceduti a titolo di sconto è incluso nel prezzo dei prodotti venduti al cliente.

 

GESTIONE INIZIATIVA

Le iniziative commerciali necessitano di un’attenta e articolata gestione di tutto il processo.

PromotionPlus, affiancare i propri clienti come service specializzato per far fronte a qualsiasi tipologia di gestione prevista dall’attività, come ad esempio:

  • emissione di documenti fiscali,
  • sistemi per invio/ricevimento massivo,
  • verifica / incrocio dati e documenti,
  • data entry,
  • bonifici bancari,
  • selezione e gestione premi,
  • invio buoni acquisto,
  • invio e ricezione SMS,
  • ricezione prove d’acquisto tramite WhatsApp,
  • Customer care interno con eventuale numerazione verde e chat online,
  • DEM personalizzate.

 

Vuoi incentivare le vendite con uno sconto in natura nel pieno rispetto della normativa? 

Affidati alla nostra esperienza trentennale.



WhatsApp chat