CONCORSO A PREMI INDETTO DA UN’AZIENDA ESTERA

CONCORSO A PREMI INDETTO DA UN’AZIENDA ESTERA

CONCORSO A PREMI INDETTO DA UN’AZIENDA ESTERA

Ecco cosa devi sapere per organizzare un contest indetto da un’azienda estera con sede in uno degli stati dell’Unione Europea o Extra UE rivolto al territorio Italiano.

 

Concorsi a premi indetti da aziende con sede in uno dei paesi dell’unione europea

La normativa consente alle aziende straniere di organizzare concorsi a premi destinati al territorio Italiano (Art 5, comma 2, del d.P.R. n. 430 del 2001) attenendosi alla normativa vigente nel paese di origine dell’azienda promotrice purché vengano rispettate le seguenti regole: 

  • Il concorso a premi si svolge totalmente online,
  • la meccanica non implica l’acquisto di prodotti presso punti di vendita su territorio Italiano.

In questo caso, non i sono previsti adempimenti ministeriali, sarà pertanto sufficiente tradurre in lingua italiana il regolamento, in quanto di fatto l’iniziativa seguirà le normative vigenti nello stato in cui risiede l’azienda promotrice. Lo stato Italiano vigilerà ai soli fini della tutela degli interessi dei consumatori.

In alternativa, se le indicazioni sopra citate non vengono rispettate:

  • l’iniziativa dovrà attenersi alla normativa in vigore sul territorio italiano (d.P.R. n. 430 del 2001), pertanto dovrà essere effettuato il consueto deposito della pratica ministeriale rispettando tutti gli adempimenti previsti.
  • nel caso in cui desideri estendere la medesima iniziativa che coinvolge altri stati, anche sul territorio Italiano è bene evidenziare che sarà necessario:

 

– verificare che la meccanica prestabilita rispetti la normativa Italiana andando ad apportare le eventuali modifiche ove necessario,

– stendere un regolamento che si attenga alla normativa Italiana,

– prevedere un montepremi dedicato al territorio Italiano, 

– utilizzare un server italiano o prevedere un adeguato sistema di mirroring, ove previsto l’utilizzo di un sito web per la partecipazione all’iniziativa, 

– avere una sede legale su territorio Italiano o in alternativa indire un rappresentante fiscale ai fini degli adempimenti relativi alla manifestazione quali: domiciliazione, conservazione della documentazione nel territorio dello Stato, nonché a prestare la cauzione (ai sensi dell’articolo 7).

 

IMPOSTE 

L’azienda promotrice è tenuta ad assolvere ai relativi adempimenti IVA ricorrendo all’identificazione diretta, (ai sensi dell’articolo 35-ter del d.P.R. n. 633 del 1972), oppure alla nomina di un rappresentante fiscale (ex articolo 17, terzo comma, del citato d.P.R. n. 633).

 

Concorsi a premi indetti da aziende con sede in paesi extra UE

Per le aziende residenti su territorio extra UE è  necessario nominare un rappresentante fiscale in Italia o avvalersi dell’istituto dell’identificazione diretta, (di cui al decreto legislativo n. 191/2002), sempre che, in tal ultimo caso, abbia stipulato accordo di cooperazione amministrativa, al fine di adempiere secondo la normativa italiana in materia di manifestazioni a premio. L’osservanza di tali indicazioni consente la partecipazione anche dal resto del mondo.

 

 

5 RAGIONI PER SCEGLIERE PROMOTIONPLUS

Manteniamo le nostre promesse e gestiamo con competenza e precisione tutte le fasi della manifestazione a premio in modo da lasciare l’azienda promotrice libera da ogni adempimento.

Partendo dall’ideazione della meccanica promozionale e del relativo budget, studiati in base alle vostre reali esigenze, passando per la gestione burocratica delle pratiche ministeriali, fino alla parte finale della consegna dei premi ai vincitori con la relativa sottoscrizione della liberatoria da parte degli stessi ove previsto.

Siamo un team:

  • Con esperienza
  • Dinamico
  • Flessibile
  • Trasparente
  • Veloce

 

Vuoi organizzare un concorso per un’azienda estera nel pieno rispetto della normativa?

Affidati alla nostra esperienza.

 



WhatsApp chat